I battenti – Riti settennali di penitenze in onore dell’Assunta

Kerem · marzo 25, 2016 · News · 0 commenti

I battenti (199)A Guardia Sanframondi in provincia di Benevento ogni sette anni, a fine agosto, si rinnova la pratica dei battenti. Un numeroso gruppo di penitenti in saio bianco e cappuccio, rinnova un antico rito medievale di flagellazione. I penitenti con in mano una croce di legno e nell’altra un cilicio di sughero irto di aculei, oppure con una spugna piena di aghi bagnata di vino, si percuotono il petto fino a sanguinare.

Pur lontano dai riti della settimana Santa , il rito della flagellazione a sangue – pratica che trova la sua massima rilevanza in Calabria e precisamente a Nocera Terinese in provincia di Catanzaro e Verbicaro in provincia di Cosenza – a Guardia Sanframondi trasmette una grandissima carica emotiva facendo rivivere allo spettatore la suggestione e le atmosfere della settimana santa ponendo una seria riflessione , di come, nell’era di internet e di “camminate nello spazio” ci sia ancora spazio nel cuore dell’uomo per sacrifici finalizzati a rendere grazie a Dio.

A questo link potete godervi la galleria fotografica dell’evento.

Sorry, the comment form is closed at this time.